Brewing

il Mondo delle Birre

Posted by Alex Garraffa / No comments

settembre 30, 2017

Posted in All, Brewing, Craft beer

tipologie di birra

tipologie di birra

Tutte le tipologie di birra, catalogate e riassunte per il pubblico di appassionati e per i clienti del nostro Beer shop

La birra non è come una mamma: non ce n’è una sola, anzi.  Una bevanda dalle origini estremamente antiche (ne abbiamo le prime testimonianze oltre 5000 anni fa tra Mesopotamia ed Egitto) che nel corso della storia si è evoluta adeguandosi al gusto, alla cultura delle varie epoche, oltre che alla specifica disponibilità di materie prime.

Ad oggi la varietà di tipologie di birra, ottenute a partire da acqua, orzo, luppolo e lieviti è pressocché infinita e soprattutto in continua evoluzione.

a beneficio dei lettori e dei clienti di eBeer.it ci proponiamo qui di dare un assaggio schematico delle principali tipologie, in maniera da semplificare le vostre scelte, orientandole sulla base del vostro gusto e della vostra curiosità.

 

Abbazia

Le birre d’abbazia, brassate con l’antico metodo dell’alta fermentazione, sono generalmente corpose, intense e di alto grado alcolico (da 6 a 9 %). La colorazione ammette diverse varianti dall’oro carico, all’ambrato, al rosso cupo, al bruno scuro. Si rifanno alle birre anticamente prodotte nelle abbazie belghe, solitamente non vengono più brassate in abbazia, ma mantengono le ricette di antichi monasteri.

Ale

E’ la birra britannica per antonomasia, tradizionale e semplice. Identifica birre ad alta fermentazione, di limitato contenuto alcolico, poco carbonate e non molto ricche schiuma, da bere a temperatura ambiente. I colori sono molteplici, i sapori altrettanto. Innumerevoli per questo sono le sottocategorie della british ale: bitter ale, brown ale, mild ale, old ale, pale ale, scotch ale, e la rinomata real ale ovvero la ale prodotta con metodi tradizionali antichi. Le ale inglesi di forte gradazione alcolica vengono chiamate Barley wine (vino d’orzo). Anche il Belgio vanta una notevole tradizione in merito alle ale. Le ale belghe però sono generalmente di forte gradazione alcolica.  termine indica in senso lato le birre prodotte con il metodo dell’alta fermentazione. In senso stretto identifica una famiglia di birre inglesi aromatiche comprendente numerosi stili.

Altbier

Il nome deriva dal processo di produzione di questa birra. La Altbier, come la Ale, viene brassata a temperature più alte sempre per mezzo di un’alta fermentazione; essa matura però, così come la birra a bassa fermentazione, a temperature inferiori. E’ una birra dal gusto maltato, morbido, con un carattere lievemente amaro. La Altbier ha una colorazione che varia dal ramato ambrato al marrone scuro. Tipica del nordovest della Germania, della regione di Düsseldorf specialmente, le Altbier vengono oggi prodotte un po’ in tutto il mondo. Ambrata, leggera, digestiva, dal gusto lievemente fruttato, presenta un grado alcolico leggero generalmente intorno ai 4,5%.

Bière Blanche – Witbier

Una birra tipica del Belgio, brassata a base di frumento. Il gusto è leggermente acidulo, il colore bianco opaco, lattiginoso. una tipologia molto rinfrescante e digestiva, spesso caratterizzata da particolarità aromatiche dovute all’uso di spezie come coriandolo e curaçao. Il grado alcolico si aggira generalmente attorno ai 5% .

Barley wine

caratterizzata da un forte grado alcolico (da due a tre volte maggiore di una Ale normale) viene spesso servita in bicchieri da vino e alcune tipologie continuano la loro fermentazione in bottiglia, assumendo interessanti sfumature. Una tipologia piena di carattere, maltata, con forti sentori di uve e aromi fruttati. Il colore varia dal ramato scuro fino al bruno intenso, apprezzata anche come birra da dessert. Particolarmente alcolica, facilmente va oltre i 9%.

Berliner weisse

Birra di frumento tipica di Berlino, basso grado alcolico (generalmente 3% o poco più) dall’aspetto lattiginoso. Particolarmente lievitata e acidula.

Bière de garde

Tipica del nord della Francia è una tipologia ad alta fermentazione, rifermentata in bottiglia. Tra i 5% e i 7% di grado alcolico. è generalmente di colore ambrato.

Bière de mars

Un’altra francese a bassa fermentazione, una birra stagionale prodotta in autunno e consumata per l’inizio della primavera. Solitamente di buona struttura, di colore ambrato e con un grado alcolico vicino ai 5%.

Bitter ale

Un classico della birra inglese, contenuto grado alcolico (non oltre i 4%) colore ambrato e carattere luppolato e secco, generalmente amaro. le varianti “best” e “special” risultano leggermente più alcoliche.

Bock

Birra tradizionalmente tedesca. Densa, corposa, intensamente maltata. Quando il grado alcolico si alza vengono denominate doppelbock. Le bock sono solitamente sono chiare, le doppelbock, viceversa, ambrate o scure.

Brown ale

Inglese classica dal colore ambrato intenso e dal gusto leggermente dolce. Tipicamente di basso contenuto alcolico, tra i 3,5% e i 4,5%.

Cream ale

Una variante americana chiara, leggera nel corpo e nel gusto, generalmente sui 5% di alcool.

Doppelbock

Tipiche della Germania meridionale, sono brassate a bassa fermentazione e presentano un alto contenuto alcolico. di solito oltre i 7%. Il colore è di un ambrato carico tendente al marrone scuro.

Dortmunder

Dalla città tedesca di Dortmund, uno dei primi fulcri di esportazione della birra. Bassa fermentazione, gusto corposo, intenso, lievemente amaro con sentori di malto. Gradazione alcolica attorno ai 4,5%

Draught

Letteralmente “alla spina”. lattine e bottiglie che riportano questa dicitura, contengono un dispositivo meccanico atto a simulare l’effetto della spillatura della Birra.

Dubbel

Birra Belga rifermentata in bottiglia dal colore generalmente ambrato e e dal gusto decisamente maltato. Spesso trappista o d’abbazia.

Eisbock

Antica ricetta tedesca, caratterizzata dalla sottrazione di acqua attraverso il congelamento del fusto.Una birra per questo più densa, corposa, alcolica e dal gusto molto deciso.

Faro

una birra di tipo Lambic cui si aggiunge dello zucchero in fase di fermentazione. Una gradazione alcolica contenuta (5% di alcool) e un colore spesso ambrato, per una birra in cui la dolcezza dello zucchero si contrappone all’acidità tipica della fermentazione spontanea.

Gruit

Una tipologia arcaica di Ale, diffusa prima dell’affermarsi esclusivo del luppolo e dell’emanazione dell’editto di purezza. Caratterizzata dall’uso di erbe amaricanti in sostituzione dei luppoli, usanza oggi quasi abbandonata, la Gruit è una birra sicuramente inusuale, dai forti sentori speziati ed erbacei, dai retrogusti possenti e primitivi.

Gueuze

Un’altra belga a fermentazione spontanea, un blend di vari tipi di birre Lambic. Può essere anche aromatizzata, per macerazione, con vari tipi di frutta.

Ice beer

Versione modernizzata di una eisbock, viene congelata durante la maturazione. il colore è chiaro e il grado alcolico medio alto.

Imperial stout

una Stout brassata nel Regno Unito per incontrare il gusto del consumatore della Russia imperiale, cui era destinata per l’esportazione. Prodotta per essere conservata a lungo (e viaggiare) è una birra decisamente più alcolica di una Stout tradizionale (supera spesso gli 8%) e dal carattere più tagliente e intenso.

India pale ale / Ipa

Anche questa una birra destinata all’esportazione, in questo caso dall’Inghilterra all’India. Una rivisitazione aggressiva della Pale Ale, più alcolica e luppolata, che supera generalmente i 5% di alcool.

Kellerbier

Birra Bavarese a bassa fermentazione, non filtrata. Tipicamente poco frizzante, con importanti sentori di luppolo.

Kölsch

Prodotto tipico della città tedesca di Colonia, è una birra ad alta fermentazione, dal colore dorato e dal sapore delicato e decisamente secco, piuttosto acidulo con un grado alcolico vicino ai 4,5%.

Krieken (Lambic)

Una lambic che attraversa un’ulteriore fermentazione, dovuta all’aggiunta di ciliege intere. una birra ideale come aperitivo, servita fredda in un bicchiere flûte.

Lager

tutte le birre brassate a bassa fermentazione sono dette genericamente lager. Probabilmente la birra più comune da incontrare. Il colore è di un oro pallido, il gusto mediamente amaro. Deve il suo nome al termine tedesco lager, che identifica i magazzini di stoccaggio, in cui viene lasciata a maturare.

Lambic

Tipica birra a fermentazione spontanea, che si alimenta cioè raccogliendo il lievito dell’aria e lasciando fermentare liberamente il mosto in botti di quercia o rovere. Il sapore è fresco e tipicamente acido, il colore chiaro opalescente e il grado alcolico vicino ai 4%. Talvolta, allo scopo di addolcirne il carattere, alle Lambic viene aggiunta della frutta in fase di fermentazione. in questi casi, la birra prende il nome di Framboise se si tratta di lamponi, Kriek di ciliegie, Pèche di pesche, Cassis di ribes neri.

Malt liquor

Birra americana caratterizzata da una gradazione alcolica elevata (liquore di malto) tipicamente le doppio malto made in Usa. Di colore generalmente chiaro e di gradazione alcolica superiore ai 5%.

Märzen

La tradizionale birra tedesca di Monaco di Baviera. Brassata in marzo per essere consumata poi durante l’Oktoberfest, dove viene bevuta a fiumi, esclusivamente e rigorosamente in boccali (mass) da un litro. Una bionda dotata di buon corpo e dal carattere maltato, il grado alcolico è attorno ai 5%.

Mild ale

un’altra tipicità inglese tra le più diffuse. Generalmente di colore ambrato carico, si differenzia dalla bitter per il gusto più maltato e meno luppolato. Leggermente più basso anche il grado alcolico, circa 3,5%.

Münchner

Birra originaria di Monaco di Baviera, a bassa fermentazione, dal colore tipicamente scuro e con intense note di malto. Grado alcolico attorno ai 4,5%.

Old ale

Birra scura britannica ad alta fermentazione, viene tradizionalmente lasciata ad invecchiare un paio di anni, prima del consumo. Grado alcolico sui 6%, corpo denso e gusto ricco e strutturato.

Pale ale

Tipica dì Burtonon-Trent è una Ale inglese di colore generalmente ambrato dai riflessi ramati. Discreto corpo e intensa luppolatura, grado alcolico basso, sui 4%.

Pils / Pilsner

Da Pilsen, la città ceca in cui è nata, patria della famosa Pilsner Urquell. Uno stile che successivamente si è diffuso un po’ovunque. Le pils sono birre a bassa fermentazione, di colore dorato pallido, tipicamente molto luppolate, leggermente amare (le pils bavaresi meno), dal gusto secco e pulito. La schiuma è abbondante e fine.

Porter

Una tipicità londinese, in qualche maniera simile alla Stout ma più umile, dal colore bruno intenso e più amara. Il nome deriva dai consumatori tipici di questa birra, ovvero gli scaricatori dei docks londinesi.

Premium

Indicativamente, una lager chiara di qualità superiore, nell’uso comune finisce per smarrire il suo senso originario per essere associata soprattutto alle birre industriali.

Rauchenbier

Tipico prodotto di Bamberga, in Franconia è una birra ottenuta da malti affumicati con legno di faggio invecchiato. Il forte e caratteristico sapore di affumicato si ritrova pienamente nel prodotto finito, dall’odore al gusto. Dal colore intenso e scuro e dai forti profumi e sentori affumicati, ha una media gradazione alcolica (circa 5% ).

Saison

Birra stagionale ad alta fermentazione, tipica del Belgio francese. Una birra fresca, leggera e ben luppolata con un grado alcolico medio alto (5%-7%). Non di rado rifermentata in bottiglia, si presta bene anche per l’invecchiamento.

Schwambìer

Variante di una Lager tedesca di colore scuro, dal gusto deciso e intensamente maltato. Media gradazione alcolica, circa 5%.

Scotch ale

Una Ale di origini scozzesi, dal colore ambrato intenso variegata da riflessi mogano. Il grado alcolico può variare molto dai 3% ai 10% , ma la costante rimangono le intense note maltate.

Stout

La birra nazionale irlandese, inconfondibile, nera o scurissima, coperta da una schiuma abbondante, cremosa e dal caratteristico color cappuccino. Viene brassata con orzo torrefatto e con l’aggiunta di caramello. Uno stile diffuso anche in Gran Bretagna, con alcune varianti più dolci (Sweet Stout, Milk Stout o Cream Stout) ma orami presente praticamente in tutto il mondo. il grado alcolico puo’ variare molto, ma le stout si riconoscono principalmente per i loro sentori di caffè, cioccolato, frutta secca e liquirizia.

Strong ale

Stile di birra diffuso in Belgio e Gran Bretagna, ambrata, aromatica, dal grado alcolico consistente, supera spesso i 6%.

Strong lager

Birra chiara a bassa fermentazione caratterizzata da un alto tenore alcolico.

Trappiste

Antiche ricette tuttora sopravvissute grazie al lavoro dei monaci trappisti in sei abbazie (cinque situate in Belgio e una in Olanda). Birre ad alta fermentazione, rifermentate in bottiglia, caratterizzate da una gradazione alcolica consistente (da 6% a 9% alcol). Il colore varia dall’oro carico, all’ambrato, allo scuro. La schiuma è ricca, il gusto intenso e rotondo. Si gustano tipicamente in grandi bicchieri balloon, che ne esaltano i fantastici aromi.

Tripel / Triple

Una Ale belga di colore chiaro, anch’essa rifermentata in bottiglia. Si differenza dalla Dubbel, in quanto più alcolica e speziata, con sentori di malto meno presenti.

Vienna

Birra a bassa fiermentazione, dal colore ambrato pallido, consistentemente alcolica ma con un gusto molto delicato.

Weizen / Weisse

Tipiche birre di frumento tedesche, dal sapore lievemente aspro e dal colore dorato, caratterizzate da schiuma abbondante e densa. sono birre estremamente dissetanti e rinfrescanti, con buone qualità digestive. Caratteristico è il lievito che spesso rimane in sospensione, regalando un forte sentore alla birra e rendendone torbido ed opaco il colore. Ne esistono di tre tipologie: Hefeweizen (chiare, con lievito), Dunkelweizen (scure, con lievito) e Kristallklar (chiare, ma senza lievito, che viene filtrato).

Weizen bock

Birra di frumento tedesca, dal colore ambrato scuro, che richiama l’acidità di una Weizen e la corposità e il gusto di una Bock.

Wheat beer

Birra di frumento americana, fresca e frizzante, dal moderato contenuto alcolico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *