Brewing

Belìn, che buona!

Posted by Alex Garraffa / No comments

agosto 24, 2017

Posted in Birrifici, Brewing


 

Belìn, che buona!

Maltus Faber nasce così, dalla constatazione semplice e diretta del raggiungimento di un livello qualitativo eccellente in una produzione nata per hobby. Un risultato raggiunto grazie all’esperienza diretta dell’universo della birra artigianale, maturata da Massimo Versaci (il Maltus), appassionato, collezionista e fondatore della Compagnia della Birra (un’associazione culturale dedita alla divulgazione della filosofia della birra artigianale), e alla sperimentazione sul campo operata da Fausto Marenco (il Faber), homebrewer per passione. E’ cosi che una serie di cotte, 59 per la precisione, realizzate presso un’associazione culturale, incontrano apprezzamenti convinti da parte di esperti del settore ed appassionati, e spingono i fondatori all’idea di un birrificio che diventerà in pochi anni un marchio di prestigio, un’etichetta che oggi fa parte dell’eccellenza dell’homebrewing italiano. E’ il 5 giugno del 2008, con la sua prima birra, battezzata In Primis, nasce ufficialmente la storia di Maltus Faber.

tradizione e filosofia

il Birrificio viene allestito in una location storica per la Birra a Genova, quella che all’inizio del ‘900 ospitava nel suo complesso la Fabbrica di Birra Cervisia. Con l’intento di preservare questa continuità storica, all’interno del birrificio Maltus Faber, viene allestita una mostra permanente di materiale storico con bottiglie, tappi, bicchieri, foto, libri e pubblicità risalenti all’epoca in cui il sito stesso rappresentava il simbolo della Birra a Genova.


E questo intento fortemente culturale, questa linea continua con la tradizione è un po’ la chiave di volta nella lettura della filosofia di ideazione e produzione di Maltus Faber. Il birrificio nelle sue prime produzioni si orienta subito su alcuni cardini precisi: lo stile, fortemente influenzato dalla tradizione belga ad alta fermentazione, e la purezza, ovvero una scelta di campo precisa nel rifiuto dell’utilizzo delle spezie. Maltus Faber è infatti ad oggi uno dei pochissimi birrifici in Italia che non utilizza spezie nelle sue cotte. Tutte le 20 specialità presenti nel suo catalogo sono infatti realizzate esclusivamente a base di malti, luppoli, lieviti ed acqua.

una birra pensata per la tavola

La tradizione preferita alla moda, non soltanto nelle scelte produttive, ma anche e soprattutto nel concetto stesso della birra, pensata da Maltus Faber come elemento di prestigio del food di alto livello. Birre dunque concepite per essere accostate ai piatti della tradizione culinaria italiana, per dare il massimo in situazioni di vita vissuta, arricchire un’esperienza di festa, o un avvenimento. Non dunque una visione della birra che si rinchiude nell’ambito delle dotte degustazioni, ma che si apre all’uso comune, colto ovviamente, e che non disdegna di suggerire accostamenti ideali persino sull’etichetta della bottiglia.

abbiamo cercato di ridare dignità alla birra, riconsegnandola alla nobiltà della tavola – M.Versaci

una birra dunque non più relegata al vincolante accostamento con la pizza o il panino, ma capace di accompagnare l’alta cucina, o anche più umilmente, quella tradizionale. E’ in questo senso che si spiega anche il grande apprezzamento ricevuto da Slow Food nel corso degli anni, che ha inserito numerose produzioni Maltus Faber nelle lista delle migliori in Italia.

spazio anche per la meditazione…

Ma se l’intento principale è quello di una birra tradizionale, Maltus Faber non si sottrae alla sfida della produzione di nicchia, proponendo specialità da meditazione come la Imperial Russian Stout o la pluripremiata Extra Brune, che riscuotono un grande successo in Europa e incontrano il grande favore della critica del mondo dell’Homebrewing.

la nostra opinione

Maltus Faber si contraddistingue per la forte identità culturale che caratterizza non solo i suoi prodotti, ma anche la sua identità di marchio. Fruibilità, semplicità, attenzione all’aspetto quotidiano del fare e del bere birra. Un attaccamento al valore del prodotto e del territorio, che si riscontra persino sulle etichette artigianali, in cui è possibile sempre leggere qualche consiglio sull’abbinamento ideale per la birra che avete in mano. Sicuramente tra i migliori birrifici artigianali d’Italia, offre oggi un’ampia gamma di prodotti che quasi sempre mettono d’accordo critica e appassionati, per questo lo abbiamo scelto per il nostro shop.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *